giovedì 13 settembre 2012

Accollo del Mutuo


Accollo del Mutuo

Accollo mutuo
Cos’è l’accollo del mutuo?
L’accollo del mutuo è quella procedura a cui si ricorre quando si ha intenzione di acquistare una casa che è già coperta da mutuo. L’accollo del mutuo è in pratica un contratto che viene stipulato tra il mutuatario originale del mutuo e la persona interessata ad acquistare l’immobile coperto dal mutuo. In pratica il subentrante si accolla il debito residuo del mutuo alle stesse condizioni originariamente stabilite tra la banca ed il mutuatario originale. La persona che si accolla il mutuo diventa il proprietario dell’immobile solo una volta terminato il pagamento del mutuo che si è accollato.
Tipologie di accollo mutui
Esistono due tipi di accollo del mutuo:
1 – Accollo liberatorio (o accollo privativo): il mutuatario originale (chiamato accollato) perda ogni tipo di obbligo nei confronti della banca. Il rimborso del mutuo ed i suoi oneri spettano all’accollante (la persona che si è accollata il mutuo)
2 – Accollo cumulativo: in questo caso l’accollato rimane vincolato alla banca insieme all’accollante. In questo caso, se l’accollante non riesce a pagare le rate del mutuo, la responsabilità del rimborso spetta all’accollato.
In Italia la maggior parte degli accolli sono cumulativi. Infatti la legge italiana prevede che solo se espressamente indicato nella stipulazione dell’accollo, accollato può essere sgravato di ogni responsabilità.
Esistono spese di accollo?
L’accollo del mutuo non prevede spese da sostenere.
Vantaggi accollo mutuo
Con l’accollo il nuovo acquirente evita di dover sostenere tutte le spese di accensione del mutuo (esempio i costi notarili).
Svantaggi accollo mutuo
Uno svantaggio per l’accollante potrebbe derivare dal fatto che le condizioni attuali dei tassi di interessi siano migliori rispetto a quelle originarie. In questo caso, accollandosi il mutuo, si pagano quindi interessi maggiori.
Uno svantaggio per il debitore originario, in caso di accollo cumulativo, potrebbe derivare dalla morosità o insolvenza dell’accollante.
L’accollo nel Codice Civile
Nel codice civile l’accollo è trattato all’articolo 1273 “Accollo”.