lunedì 8 luglio 2013

Consolidamento Debiti

Consolidamento Debiti

Il consolidamento debiti è un prestito-finanziamento che consente di estinguere diversi finanziamenti in corso accorpandoli in uno solo.

In pratica si ottiene un finanziamento unico per estinguere anticipatamente quelli in corso, che comportavano il pagamento di diverse rate a diverse scadenze, e si finisce per essere debitori di un unico finanziamento che sarà estinto pagando solo le rate per quel determinato prestito, finalizzato al consolidamento dei debiti precedenti.

Il consolidamento debiti si può ottenere in due modi: con un prestito personale per debiti precedenti oppure, se si è proprietari di un immobile, con un mutuo per debiti.

Nel primo caso si accende un prestito personale vero e proprio che prevede di ottenere un finanziamento a tasso fisso e senza richieste di garanzie reali su immobili o altri beni, a una scadenza più o meno breve e per un massimo di 10 anni. Per ottenerlo bisogna avere un reddito dimostrabile.

In alternativa si può richiedere la Cessione del Quinto dello stipendio. Se i debiti precedentemente accumulati superano i 60 - 70 mila euro si deve ricorrere all’accensione di un mutuo che prevede condizioni economiche diverse dal prestito personale.

Il mutuo richiederà la presentazione di una garanzia reale su un’immobile come l’ipoteca, intervento del notaio e perizie.
La scadenza sarà più lunga rispetto al prestito personale con un massimo di 30 anni. Le rate, trattandosi di una scadenza maggiore, saranno più basse rispetto al prestito personale. Il mutuo per il consolidamento potrebbe finanziare tutto il valore dell’immobile periziato.

Le condizioni economiche prevedono l’applicazione di un tasso fisso e la possibilità di dilazionare il debito in un maggior numero di rate, per un periodo più lungo, in modo da rendere più agevole il rientro e meno pesante l'estinzione del prestito.