domenica 19 giugno 2016

Il momento ideale per comprare casa

Il momento ideale per comprare casa

Buone notizie per tutti coloro che sono alla ricerca di un’occasione immobiliare.
Chi desidera, infatti, compiere l’importante passo di acquistare casa richiedendo un finanziamento può usufruire di tassi di interesse sui mutui relativamente bassi.
L'ultimo bollettino rilasciato dall'Abi (Associazione Bancaria Italiana) rende noto che, grazie alle ultime azione della Banca Centrale Europea (governata da Mario Draghi) i tassi sono scesi ulteriormente posizionandosi al 2,36% (contro il 2,41% registrato in precedenza) raggiungendo così un nuovo minimo storico.
Per capire meglio il trend basta solo pensare che nel 2007, prima della dura crisi che ha investito l’intera area europea, i tassi sui mutui si aggiravano attorno al 5,72%.

Oltre a questo, l'Abi nella sua nota parla di segnali incoraggianti e di ripresa per il settore immobiliare.
Infatti, cresce del +1% il numero di nuclei familiari che hanno ottenuto un mutuo prima casa
se paragonato allo stesso periodo dello scorso anno.
Inoltre, altro dato rilevante riguarda la preferenza degli italiani per la formula del tasso fisso piuttosto che variabile; quelli a tasso fisso infatti sono i due terzi della totalità dei mutui casa ottenuti dai richiedenti.
Sicuramente si tratta di un indicatore particolarmente importante: se da un lato è vero che l’economia ed il mercato immobiliare si stanno anche se lentamente riprendendo registrando buone performance, dall'altro i richiedenti si dimostrano ancora molto prudenti preferendo prodotti che sin dall'inizio mettono in luce chiaramente l’impegno economico necessario scandito nel corso del tempo, evitando così il rischio di spiacevoli sorprese derivate dalle fluttuazioni negative dei mercati.
Una situazione che appare in leggero contrasto con quanto messo in evidenza per il settore dei prestiti casa che, stando agli ultimi dati, sempre secondo l’Abi, stentano a ripartire. Nessuna paura, almeno per adesso: sarà necessario attendere sino alle prossime aste di liquidità della BCE, che avranno l'obiettivo di dare nuovo vigore all'economia reale, per vedere i risultati e si spera una ripresa dell'intero comparto.