mercoledì 8 giugno 2016

Mutuo di Scopo

Che cos'è il Mutuo di Scopo?

Mutuo di Scopo
Mutuo di Scopo
Definizione: il mutuo di scopo è un contratto con il quale un istituto di credito fornisce, in una o più soluzioni, ad un’altra parte, il capitale necessario per la realizzazione di un determinato obiettivo stabilito per legge. Il ricevente si obbliga non solo a restituire il capitale e a pagare gli interessi, ma anche a realizzare lo scopo previsto, utilizzando la somma ricevuta proprio per quel determinato fine.
Natura giuridica del mutuo di scopo
Nel mutuo di scopo la funzione economico/sociale del contratto di mutuo non si esaurisce nel consentire al mutuatario di godere della somma di denaro presa a prestito, ma comprende anche la destinazione di questa somma all’obiettivo di una specifica obbligazione.
Per questo motivo, taluni ritengono che il mutuo di scopo si distingua dal mutuo regolamentato dal Codice Civile all'articolo 1813. La maggior parte degli interpreti ritiene che lo scopo dedotto nel mutuo connoti a tal punto il negozio da farlo divenire di tipo diverso, ad esempio un contratto atipico.
La Corte di Cassazione, con la decisione n. 3752 del 10 giugno 1981, ha stabilito che i contratti di mutuo di scopo, preordinati per legge (o per volontà delle parti), al perseguimento di determinate finalità si diversificano dallo schema tipico dei mutui tradizionali non solo per il modo di perfezionamento (hanno natura consensuale e non reale), ma anche sotto il profilo strutturale, in quanto il mutuatario non si obbliga solo a restituire la somma mutuata e a corrispondere i relativi interessi, ma anche a realizzare lo scopo previsto compiendo gli atti o svolgendo l’attività programmata.
Nullità del Mutuo di Scopo
Il mutuo di scopo è nullo quanto l’accordo stipulato tra l’istituto di credito e il mutuatario prevede l’utilizzo della somma di denaro per una diversa finalità, come l’estinzione di debiti contratti precedentemente dal sovvenuto verso lo stesso istituto mutuante.