domenica 3 luglio 2016

Come sospendere il pagamento del mutuo per un anno

Le famiglie in difficoltà economica possono chiedere di sospendere i pagamenti della rata del mutuo per 12 mesi (mutui casa o surroga ma anche altri finanziamenti, come i prestiti personali) grazie alla moratoria nata dall'accordo tra Associazione Bancaria Italiana e Associazioni dei Consumatori del 31 marzo 2015, valido per il triennio 2015/16/17 (l'accordo è valido anche per finanziamenti per credito al consumo di almeno 24 mesi). Teniamo a precisare che si tratta di una possibilità diversa e alternativa rispetto al Fondo Statale di Solidarietà per Sospensione Mutui (18 mesi di sospensione, diversi requisiti per la domanda) e che il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha dichiarato che sarebbe preferibile sospendere il mutuo domandando l'accesso al Fondo di Solidarietà, chi non riuscisse può poi rivolgersi alla moratoria ABI-Consumatori.

L'accordo tra le banche e le associazioni dei consumatori per il piano di sospensione della rata del mutuo casa o surroga e dei prestiti personali o finalizzati alle famiglie in difficoltà economica è stato firmato a marzo 2015 e sarà valido sino a tutto il 2017. La moratoria mutui e prestiti ABI-Consumatori si fonda sulle regole fissate dalla Legge di Stabilità ma la durata massima della sospensione è un anno, non tre anni come era stato detto subito l'ok alla Legge di Stabilità 2015. Da notare che non tutte le associazioni dei consumatori hanno sottoscritto, ma di certo gli istituti di credito faranno valere queste regole.

Chi accede alla moratoria ABI-Consumatori non pagherà la quota capitale della rata del mutuo o del prestito di credito al consumo o finalizzato per un periodo variabile e massimo di 12 mesi, ma pagherà in ogni caso la quota interessi della rata del finanziamento; al termine della sospensione del mutuo casa (solo prima casa abitazione principale non di lusso, no seconde case) riprende il normale ammortamento, ovviamente prolungato per un periodo equivalente a quello della sospensione. Nessuna mora né commissione da saldare.

Condizioni per la sospensione del mutuo e del prestito, moratoria ABI-Consumatori
  • sospensione del pagamento del mutuo per 1 anno: condizioni di accesso e domanda per moratoria ABI-consumatori;
  • sospensione della quota capitale della rata per massimo 12 mesi, massimo una volta nel triennio 2015-2017;
  • si può sospendere il mutuo o il prestito anche se già stato sospeso in precedenza ma devono essere passati almeno due anni dall'inizio della precedente sospensione; inoltre la somma dei due periodi di sospensione non può superare i 12 mesi;
  • può essere richiesta per difficoltà economiche derivanti da cessazione del posto di lavoro (ad eccezione di risoluzioni consensuali o licenziamenti per giusta causa), sospensione o riduzione dell'orario di lavoro a causa della crisi per almeno 30 giorni consecutivi (vale anche per coloro ai quali il datore di lavoro abbia chiesto l'ammissione ad ammortizzatori sociali come cassa integrazione, mobilità, o anche contratti di solidarietà), morte o grave infortunio;
  • vale per mutui a tasso fisso, variabile, misto, per mutui surroga/portabilità, per mutui cartolarizzati, per mutui accollati dopo frazionamento ma, come detto sopra, anche per prestiti di credito al consumo o finalizzati se di durata almeno di 24 mesi (non vale però per le carte revolving e finanziamenti con ammortamento dello stesso tipo);
  • sospeso il pagamento della quota capitale del finanziamento, invece la quota interessi va pagata regolarmente e si calcola sull'intero debito residuo (da notare che con questa norma le banche scampano il "pericolo" che l'Arbitro Bancario Finanziario imponesse, come in passato, che in  caso di sospensione gli interessi si pagassero solo sulle quote capitale sospese e non sull'intero debito residuo);
  • nel periodo di sospensione, che ribadiamo non è di tre anni come si diceva prima dell'approvazione dell'accordo ma di un anno solo, si calcolano anche le rate già scadute fino a un massimo di 90 giorni prima della data di domanda di sospensione (cioè se le rate sono scadute da più di 90 giorni, se si è in ritardo col pagamento da più di 90 giorni, decade il diritto di richiedere la sospensione).
Nell'accordo ABI-Consumatori sulla sospensione mutui e prestiti c'è in realtà pure scritto che i singoli istituti di credito possono offrire condizioni migliori rispetto a quanto previsto, bisogna vedere chi lo fa davvero.

Come fare domanda per la sospensione del mutuo casa o del prestito con la moratoria ABI-Consumatori
  • la richiesta si fa direttamente alla propria banca, che deve dare risposta entro 20 giorni lavorativi (qui l'elenco delle banche aderenti);
  • termine ultimo per la presentazione della domanda: 31 dicembre 2017, eccetto proroghe;
  • chi ha usufruito di altre sospensioni del pagamento del mutuo molto probabilmente avrà risposta negativa, ad ogni modo si devono aspettare almeno 24 mesi dalla richiesta per la precedente sospensione ed il totale delle due sospensioni non può superare in ogni caso i 12 mesi;
  • si può fare domanda anche se si è in ritardo col pagamento di massimo tre rate, che saranno calcolate nel periodo di sospensione; con più di tre rate indietro da pagare la domanda verrà respinta;
  • non si può fare domanda in presenza di polizza assicurativa sul rimborso del finanziamento in caso di perdita o riduzione del lavoro che copra le rate oggetto di sospensione;
  • non si può fare domanda di sospensione mutuo se è stata decretata la risoluzione del contratto di mutuo o sia stata avviata una procedura esecutiva sull'immobile ipotecato.