Il Mutuo a Stato Avanzamento Lavori (SAL)

Il Mutuo a Stato Avanzamento Lavori (SAL)

Quando il mutuo è destinato alla fabbricazione o a grandi ristrutturazioni ci si troverà quasi sempre a richiedere un importo più elevato del valore immobiliare prima dei lavori.


Gli istituti di credito prevedono questa opportunità, ma affinché l'edificio rappresenti stabilmente una garanzia adeguata alla concessione, nel limite usuale dell'80%, dispongono che l'erogazione del mutuo venga effettuata a Stato Avanzamento Lavori (SAL)

Il contratto verrà stipulato subito per l'importo totale del mutuo, definito in previsione del valore che l'immobile avrà con il completamento delle opere; poi però le somme verranno rilasciate in tranche, pian piano che il bene acquisterà valore. 

Nel caso dei mutui per costruzione di norma la prima tranche viene erogata quando l'edificio è stato corredato del tetto e dei tamponamenti esterni. 
NOTA: Se il mutuo è destinato ad un ampliamento e l'ipoteca colpisce anche la parte dell'immobile preesistente, si potrà richiedere che le somme vengano rilasciate in unica soluzione considerando il valore della frazione già completa. 

Il principio è applicabile inoltre agli interventi di profonda ristrutturazione, sempre rispettando il rapporto dell'80%. 

Prima di ogni erogazione sarà necessario che il perito incaricato dalla banca certifichi lo stato di avanzamento dei lavori ed il nuovo valore immobiliare, in base a cui verrà stabilito l'importo della successiva tranche. 

Il costo dei sopralluoghi del tecnico è di solito ridotto, trattandosi solo di un'appendice alla perizia originaria. 

Per le erogazioni, il cui numero non è stabilito a priori, non sarà invece indispensabile la presenza del notaio, essendo sufficiente uno scambio di corrispondenza tra istituto di credito e cliente. 

Ovviamente il conteggio degli interessi avverrà in base alle somme effettivamente rilasciate. 

La modalità adottata di solito per questo genere di mutui è l'estensione della fase di preammortamento iniziale a 24/36 mesi, durante i quali avverranno le erogazioni SAL. 

Alla fine di questo periodo, durante cui si rimborsano soltanto gli interessi e nessuna quota capitale, il mutuo inizierà a decorrere rispettando un semplice piano di ammortamento della durata contrattuale prevista. 

Qualora il valore finale dell'immobile non raggiungesse l'entità sufficiente al rilascio di tutte le somme, la quota non erogata verrà utilizzata per effettuare un'estinzione parziale del debito, che risulterà così inferiore a quello originalmente sottoscritto.