Calcolo Rata Mutuo


Calcolo Rata Mutuo

Prima di fare un mutuo è bene fare due calcoli per verificare di essere in grado di sostenere le spese per le rate del mutuo. Non bisogna però considerare solo la propria situazione economica attuale, ma anche quella futura, visto che bisognerà pagare le rate del mutuo per parecchi anni.
E’ fondamentale calcolare una rata del mutuo “sostenibile” solamente con le proprie forze economiche.

Calcolare Rata Mutuo

Il calcolo della rata mutuo può essere effettuato in vari modi.
  • Calcolo rata mutuo tasso fisso: se il mutuo è a tasso fisso, cioè le rate sono di importo fisso nel tempo, per calcolare una rata del mutuo idonea alla propria situazione economica si consiglia di prendere le proprie entrate mensili, aggiungere una quota di un dodicesimo (1/12) e poi dividere il tutto per 4.
    In genere viene indicata la percentuale del 25% del proprio reddito mensile come una buona proporzione per calcolare la rata del mutuo a tasso fisso. Questo meccanismo non funziona però per i mutui a tasso variabile.
  • Calcolo rata mutuo tasso variabile: se il mutuo è a tasso variabile, procedere in questo modo. Per prima cosa sottrarre al reddito mensile percepito il livello di spese indispensabili da sostenere (es. bollette del gas e della luce, rate per l’acquisto dell’auto, ecc.). Per fare ciò conviene tenere traccia per alcuni mesi di tutte le spese sostenute, sia per i generi alimentari, che per i vestiti, i prelievi al bancomat, ecc. e fare poi una media mensile solamente delle “spese indispensabili” sostenute.
    In pratica si fa prima una media delle entrate mensili e poi si sottrae la media delle spese indispensabili mensili. Si ottiene quindi il reddito disponibile per pagare la rata del mutuo. Attenzione però: mai destinare tutto il proprio reddito disponibile al pagamento delle rate. Ci sono sempre imprevisti (es. si rompe la macchina, si guasta la lavatrice, ecc.). Conviene quindi mantenere una quota di riserva per far fronte e questi “imprevisti”.
Una volta effettuato il calcolo del livello che potete sostenere per pagare le rate del mutuo, se questo è inferiore a quello calcolato dalla banca, esistono 2 possibilità: la banca non vi concederà il mutuo; oppure vi chiederò maggiori garanzie oltre all’ipoteca, come ad esempio una Fideiussione da parte di un terzo.

Post popolari degli ultimi 7 giorni

Come sospendere le rate del mutuo

Cosa succede al mio mutuo se la banca fallisce?

Cosa succede al mutuo in caso di morte?

Prestiti Cambializzati

Prestito Cambializzato a Piantedo

Come affittare una stanza a Milano: guida all'affitto!

Guadagnare con Airbnb in modo semplice e veloce: la guida completa

Mai sottovalutare il "Tasso di Mora" sui mutui