Il Prestito Finalizzato

Il prestito finalizzato viene solitamente richiesto presso il rivenditore dal quale si acquista il bene o il servizio, il quale ha, nella maggior parte dei casi, delle convenzioni con agenzie finanziarie.
La possibilità di erogare prestiti viene conferita direttamente al venditore, il quale si dovrà occupare personalmente della pratica.

Occorre notare che non è il rivenditore stesso ad offrire il finanziamento, ma la società finanziaria. Ne deriva che, anche nel caso in cui il prodotto acquistato sia difettato, non si potrà in alcun caso cessare il pagamento delle rate, perché il contratto di prestito finalizzato che è stato stipulato esiste non tra acquirente e venditore, ma tra il consumatore e l’azienda creditrice. Rifiutando il pagamento delle rate, il compratore non entrerebbe in conflitto con il venditore (che ha già avuto il bene pagato), ma con la società finanziaria che ha erogato il prestito. Una situazione ti questo tipo ha come conseguenza la segnalazione come cattivo pagatore e, di conseguenza, perdita di affidabilità e difficoltà di avere eventuali altri finanziamenti siano essi finalizzati o no.

Di solito è previsto un tasso fisso con rate che comprendono la quota di interessi decrescente e la quota del capitale crescente. Spesso, per il prestito finalizzato, è previsto un periodo di pre-ammortamento che può essere di pochi mesi o di un anno.

A differenza del mutuo, per il quale viene accesa l’ipoteca, per questo tipo di finanziamento può essere richiesta la firma di un avallante.

Nel considerare i prestiti finalizzati, occorre prendere in considerazione più fattori. L'oggetto che interessa acquistare sarà venduto da più commercianti, generalmente a prezzi diversi. Diversi commercianti si appoggeranno a diverse società finanziarie, che praticheranno diversi tassi. Addirittura, uno stesso negoziante potrebbe avere a sua volta contatti con più società finanziarie.

Per tali ragioni al fine di individuare l’offerta più conveniente per il richiedente, prima di effettuare un acquisto e firmare il contratto di prestito, sarà opportuno effettuare una comparazione tra le diverse opportunità, tenendo conto della combinazione di tasso e prezzo di vendita.

Post popolari degli ultimi 7 giorni

Cosa succede al mio mutuo se la banca fallisce?

Come sospendere le rate del mutuo

Come affittare una stanza a Milano: guida all'affitto!

Una per tutti! VIABUY Mastercard® Prepagata

Come richiedere l’annullamento di un contratto di mutuo se la rata è diventata troppo alta?

I migliori quartieri in cui vivere a Torino se sei uno studente

Prestiti a Protestati

Fineco entra nel mercato dei mutui ipotecari

Prestiti Personali