Il Prestito Personale

Un prestito personale si può ottenere senza legare il finanziamento all'acquisto di un bene e per questa ragione viene definito prestito non finalizzato.
I prestiti personali fanno parte della categoria dei prestiti diretti perché non vengono concessi a un’azienda ma direttamente al richiedente.
Per ottenere un prestito personale ci si può recare di persona presso le banche e le finanziarie oppure, per essere sicuro di effettuare la scelta migliore puoi utilizzare molti strumenti di calcolo online presenti per il web per ottenere l'offerta migliore.

Per i prestiti personali online, una volta concordati l’ammontare del finanziamento, il tasso e la rata prestito, questi parametri restano immutati  per tutta la durata del rimborso.
Questo tipo di finanziamento personale non è vincolato all’acquisto di un  bene specifico, caratteristica che lo rende più rischioso per l’agenzia creditrice poiché non può garantirsi, nel caso di  insolvenza del debitore,  con un bene determinato.
Le Banche che concedono un prestito personale, a volte per maggior tutela, richiedono un preventivo o una fattura a conferma dell’acquisto a cui è finalizzato il prestito.
Spesso è nell’interesse del richiedente indicare la finalità del finanziamento, infatti spesso gli Istituti di Credito praticano tassi differenti a secondo dell’uso che verrà fatto del denaro prestato. Per questo motivo il tasso praticato indicando come finalità l’acquisto di un auto o la ristrutturazione della casa risulterà più vantaggioso e più facilmente ottenibile rispetto a quello offerto per ottenere liquidità.
I parametri che la Banca o la Finanziaria terranno in considerazione per valutare le condizioni e concedere il prestito personale possono variare a secondo dell’ente erogatore.

Il prestito personale non necessita di garanzie reali (ad esempio un bene acquistato o un servizio), tuttavia l’Istituto creditizio può richiedere delle garanzie personali come ad esempio una fideiussione.
Al  fine di non trovarsi di fronte a spiacevoli sorprese è importante comprendere le condizioni  del contratto di finanziamento.
Alcuni punti  da capire e valutare attentamente sono:
- TAN o Tasso Annuo Nominale è il tasso di interesse annuo applicato all’importo lordo finanziato
- TAEG o Tasso Annuo Effettivo Globale indica il costo complessivo del prestito poiché nel suo calcolo fanno parte gli interessi sul finanziamenti ma oltre a  tutte le voci di spesa del finanziamento (spese di apertura pratica, spese di istruttoria, spese di incasso, spese assicurative ecc.).  Il TAEG vi dà la possibilità di valutare il vero costo del finanziamento.
- Spese di Istruttoria sono le spese imputate dall’ente erogatore per la valutazione e la gestione della domanda di finanziamento.
- Spese Assicurative sono riferite alle polizze di assicurazione per la copertura del rischio di insolvenza.

Commenti

Post popolari in questo blog

Come sospendere le rate del mutuo

Cosa succede al mio mutuo se la banca fallisce?

Simplesurance protegge quello che ti sta a cuore

Conto adesso ti premia con un Buono Regalo Amazon.it

Bonus bebè e aiuti alla famiglia per il 2016

Come sospendere il pagamento del mutuo per un anno

Come richiedere l’annullamento di un contratto di mutuo se la rata è diventata troppo alta?

Fineco entra nel mercato dei mutui ipotecari

Sospensione dei mutui case danneggiate dal sisma

Surroga o portabilità del mutuo