Prestiti Agevolati per i Giovani

Quando parliamo di prestiti agevolati per i giovani si può fare riferimento a due situazioni: il finanziamento al giovane che vuole avviare una attività imprenditoriale, oppure il prestito al giovane in quanto cittadino privato che ha bisogno di denaro per le proprie esigenze personali.
Iniziamo col parlare di quest'ultimo caso, ossia dal giovane in quanto cittadino (e non imprenditore).

Molte banche presentano nella propria offerta di credito, prestiti agevolati a giovani, in quanto studenti, impiegati a tempo indeterminato, impiegati precari o disoccupati. Spesso queste proposte di finanziamento sono erogate dagli istituti di credito in collaborazione e con il sostegno economico di Provincie, Regioni, Enti Statali e in alcuni casi anche di Università (nello specifico caso degli studenti). Con l’intervento di un’istituzione terza che offre garanzia, le Banche possono erogare prestiti anche in assenza di un impiego a tempo indeterminato.
Sono molto frequenti i prestiti per ragioni di studio e quindi per sostenere le spese dovute ad iscrizione a corsi universitari e post universitari, o all’acquisto di materiale didattico, come ad esempio personal computer.

Le agevolazioni consistono in:
- accesso più semplice al credito;
- tassi di interesse più contenuti rispetto al mercato
- ampi gradi di libertà nel piano di ammortamento, (ad esempio inizio del rimborso con forte ritardo rispetto all’erogazione).

In alcuni casi è anche previsto il prestito “a fondo perso”, ovviamente con il pieno supporto delle Istituzioni.

Come si diceva pocanzi, il giovane può rivestire anche il ruolo di imprenditore o di aspirante tale ricevendo un sostegno da parte delle Istituzioni. A tal proposito è importante ricordare il ruolo svolto da Sviluppo Italia che in virtù della legge 95/95 può supportare l’avvio di attività imprenditoriali da parte di giovani purché gli investimenti previsti siano inferiori ai 2,5 milioni di euro.
Il grado di supporto che Sviluppo Italia è in grado di offrire dipende dal territorio ove viene insediata l’azienda e creata occupazione. E’ chiaramente maggiore nel caso delle aree depresse, specie nel Sud Italia.
Per ottenere informazioni aggiornate su questi prestiti agevolati si può far riferimento ad associazioni del settore, come il Gruppo Giovani Imprenditori Assolombarda che ha realizzato anche un sito web per l’informativa ai giovani imprenditori. Altri siti d’interesse sono Coldiretti (specifico per i nuovi imprenditori dell’agricoltura), Dossierazienda (focus sulle normative), Artigianet (di interesse per l’artigianato) ed infine Ottimolavoro (per i giovani imprenditori delle aree più depresse del paese).
Prestiti agevolati a giovani imprenditoripossono poi essere erogati con il supporto dei Consorzi di garanzia fidi; questi ultimi offrono garanzie supplementari ai giovani imprenditori che bussano alle porte delle Banche per richiedere il denaro necessario a coprire i propri investimenti. Oltre agevolare l’accesso al credito consentono di ottenere finanziamenti a tassi inferiori al mercato.
Un altro riferimento utile per i prestiti agevolati ai giovani è rappresentato dal CNA che può agevolare l’accesso al credito per coloro che decidono di intraprendere una attività artigianale e hanno meno di 40 anni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Come sospendere le rate del mutuo

Cosa succede al mio mutuo se la banca fallisce?

Simplesurance protegge quello che ti sta a cuore

Conto adesso ti premia con un Buono Regalo Amazon.it

Bonus bebè e aiuti alla famiglia per il 2016

Fineco entra nel mercato dei mutui ipotecari

Come sospendere il pagamento del mutuo per un anno

Come richiedere l’annullamento di un contratto di mutuo se la rata è diventata troppo alta?

Tipologie di Mutui

Sospensione dei mutui case danneggiate dal sisma