Prestiti INPDAP

L’INPDAP, Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica, offre ai pensionati ed ai dipendenti di questa categoria la possibilità di usufruire di finanziamenti a tassi agevolati, che vengono erogati o dall’INPDAP stesso o da banche e società finanziarie convenzionate. Vengono erogati dall’Inpdap, che li finanzia tramite un proprio Fondo Credito (Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali).

AGGIORNAMENTO: Il Decreto Salva Italia, cioè la legge n. 201 del 6 dicembre 2011, successivamente convertito con la legge n. 214 del 24 dicembre 2011 ha deciso la soppressione dell’INPDAP, trasferendo le sue funzioni all’INPS. Sarebbe quindi più corretto parlare di prestiti ex Inpdap.

Esistotono 3 tipologie di Prestito INPDAP:

1. Prestito pluriennale diretto INPDAP
Si tratta della Cessione del Quinto della Pensione.
L’INPDAP fornisce un prestito ai pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociale per far fronte a determinate necessità personali. La restituzione avviene tramite trattenute mensili sulla pensione (non superiori ad un quinto della pensione).
Durata del prestito: da 5 a 10 anni
Requisiti: essere titolare diretto di pensione (no pensione cointestata), documentare lo stato di bisogno.

2. Prestito pluriennale garantito INPDAP
Si tratta di prestiti garantiti dall’INPDAP contro i rischi di decesso prima che sia estinta la cessione.
Il piano di ammortamento prevede il pagamento di rate mensili che vengono trattenute dalla pensione fino ad un valore massimo di un quinto della pensione netta (Cessione Quinto Pensione).
La durata va dai 5 ai 10 anni.

3. Piccolo prestito INPDAP
Si tratta di un piccolo prestito personale che viene fornito al pensionato INPDAP per fronteggiare improvvise ed urgenti necessità di denaro.
Può essere richiesto dai pensionati INPDAP.
Rimborso: il piano di rimborso è ad ammortamento francese. Si può restituire il prestito in 12, 24, 36 o 48 rate, costituite da una quota interessi e da una quota capitale.

Importo del prestito:
- per i prestiti annuali il pensionato può richiedere un importo pari ad 1 o 2 mensilità di pensione
- per i prestiti biennali il pensionato può ottenere un prestito pari a 2-4 mensilità di pensione
- per i prestiti triennali può ottenere un prestito pari a 3-6 mensilità della sua pensione
- per i prestiti quadriennali può beneficiare di un prestito di importo da 4 a 8 mensilità di pensione

Commenti

Post popolari in questo blog

Come sospendere le rate del mutuo

Cosa succede al mio mutuo se la banca fallisce?

Simplesurance protegge quello che ti sta a cuore

Conto adesso ti premia con un Buono Regalo Amazon.it

Bonus bebè e aiuti alla famiglia per il 2016

Fineco entra nel mercato dei mutui ipotecari

Come sospendere il pagamento del mutuo per un anno

Come richiedere l’annullamento di un contratto di mutuo se la rata è diventata troppo alta?

Tipologie di Mutui

Sospensione dei mutui case danneggiate dal sisma