Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2016

Mutuo INPDAP prima casa: come fare per richiederlo

Immagine
I mutui INPDAP sono semplici mutui ipotecari finalizzati all'acquisto di unità abitative da adibire a prima casa; sono concessi e erogati agli iscritti alla "Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali" istituita presso l'INPDAP, adesso incorporato all'interno dell'INPS, nei limiti delle disponibilità di bilancio annuale dell'ente. Le abitazioni per le quali può essere richiesto il mutuo devono essere esistere sul territorio italiano e non devono avere le caratteristiche di abitazione di lusso. Possono accedere ai mutui Inpdap solo gli iscritti alla "Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali" in attività o pensionati che vantino un'anzianità di contribuzione non inferiore a tre anni. Gli iscritti in attività (non pensionati) devono, nel momento della domanda, essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e non devono essere proprietari - insieme ad alcun componente del proprio nucleo familiare - di…

Cosa succede se non pago il mutuo della casa? Conseguenze

Immagine
Non siete stati in grado di pagare la rata del mutuo e siete preoccupati delle conseguenze? Avete avuto un fuoriprogramma finanziario e siete costretti a ritardare il pagamento del mutuo ma non sapete cosa possa succedere?


In questo post vi daremo tutte le risposte che state cercando: cosa accade in caso di mancato pagamento della rata del mutuo, o in caso di ritardo e qual è la formula per il calcolo degli interessi di mora.


Purtroppo le conseguenze per il mancato, o il ritardato, pagamento della rata del mutuo possono essere anche pesanti, tuttavia ci sono delle prassi che vi permetteranno di arginare i danni. Vediamo di cosa di tratta.


Possono esserci differenti motivi che comportano il ritardo del pagamento della rata del mutuo. Per evitare che questo possa comportare gravi conseguenze bisogna prima di tutto stabilire qual è il motivo del ritardo.


Se si tratta di motivi economici, ovvero arrivati alla data della scadenza della rata non si dispone sul conto della copertura sufficiente …

Mutuo per acquistare la casa all'asta - Procedura, Cauzione, Consigli

Immagine
L'acquisto di un immobile all'asta consente di acquisire a cifre anche del 15-20% inferiori al valore di mercato dell'abitazione. Ma se un tempo la compravendita tramite questa modalità era riservata solo ad eventuali acquisti in contanti, oggi per chi non ha il capitale necessario diventa semplice accendendo un mutuo.
Infatti, adesso, Tribunali e Istituti di credito consentono di accendere un mutuo. Come detto prima, per molto tempo il vantaggioso acquisto di immobili dal Tribunale si è rivolto esclusivamente a speculatori molto benestanti in grado di effettuare il pagamento in contanti. Da qualche anno è invece diventato possibile comprare immobili all'asta anche per mezzo di un mutuo, il che ha significato che anche gente normale può avere accesso alla procedura di acquisto all'incanto. Ciò si deve alla volontà dell'ABI (Associazione Bancaria Italiana) e di alcuni Tribunali che hanno messo a punto questa specifica procedura. Anzitutto è importante verificare …

Mutuo sulla casa coniugale: chi lo paga in caso di separazione?

Immagine
Il contratto di mutuo resta vincolante per i coniugi anche in caso di separazione: ecco delle soluzioni per la coppia che decide di separarsi con un mutuo sulle spalle riguardo la casa familiare.

Fin quando c’è amore quello che è di uno è anche dell’altro ed è anche spontaneo sobbarcarsi i costi relativi ai beni del proprio coniuge, specie quando questi è la donna e contribuisce, col lavoro casalingo, alla gestione familiare. Accade, per esempio, che la casa coniugale sia di proprietà di uno solo dei coniugi, ma che il mutuo sia intestato ad entrambi o solo dal coniuge che non è proprietario. Potrebbe viceversa succedere che la casa sia cointestata ad entrambi i coniugi, ma il mutuo venga pagato solo da uno dei due.
Il problema si pone quindi in caso di separazione: chi fra i coniugi deve sostenere le spese fino ad allora condivise? In particolare chi si è obbligato al pagamento delle relative rate vorrebbe, com'è comprensibile, essere liberato da tale obbligo, sia per la mancanza d…

Come si calcola la rata del mutuo?

Immagine
Il settore dei mutui è uno di quelli del settore finanziario ad essere particolarmente mutevole, ed avere il tempo di analizzare tutti i prodotti disponibili sul mercato è un’impresa abbastanza ardua. Tuttavia, un ottimo metodo per valutare la convenienza dei finanziamenti offerti dalle varie banche è quello di informarsi molto bene su quanto si andrà a spendere per il rimborso della concessione.

Oltre a valutare la somma che si richiede in prestito, gli interessi del finanziamento e i costi accessori, un ulteriore parametro molto importante da conoscere è la rata del mutuo. Sapere come si calcola la rata del mutuo è infatti fondamentale se il tuo obbiettivo è quello di aprire un mutuo conveniente, ad esempio per l’acquisto prima casa.
Scopriamo quindi come è possibile calcolare la rata del mutuo e quali sono gli elementi specifici che vanno a incidere per la maggiore sulla sua variazione. Prima di fare ciò cerchiamo di capire che cosa si intende quando si parla di rata del mutuo. Esso no…

Mutuo e modello 730: detrazione e risparmio fino a 760 euro

Immagine
I contribuenti italiani sono sempre attenti alle opportunità di risparmio e tra queste rientrano sicuramente gli interessi sul mutuo.

Voci di corridoio parlano di una proroga del modello 730 fino al 22 luglio. Quindi rimane ancora tempo per risistemare e trovare le ricevute e le fatture delle spese amiche, quelle cioè che potrebbero permettere di raggiungere una bella cifra in entrata. Tra le spese detraibili e deducibili rientrano sicuramente quelle che riguardano la casa: mutuo stipulato per l'acquisto, le spese per i lavori di ristrutturazione, bonus arredamento, risparmio energetico e non ultima, la deduzione del 20% per l'acquisto di immobili destinati alla locazione. In questo articolo ci soffermeremo sulla possibilità di portare in detrazione gli interessi del proprio mutuo.
Una delle voci maggiormente presenti nei 730 dei contribuenti italiani è proprio quella che riguarda il mutuo bancario. Infatti per acquistare le mura domestiche molte volte si ricorre al prestito bancar…

Brexit, rischio aumento mutui degli italiani

Immagine
E' facile immaginare che adesso le banche reagiranno al picco in Borsa scaricando i costi sui nuovi prestiti. L’impatto maggiore si farà sentire sui prestiti con un tasso variabile.

Il giorno dopo al voto che ha sancito l’uscita del Regno Unito dall'Unione Europea resta l’incertezza su quale sarà l’impatto concreto della scelta del popolo britannico sulla vita e le decisioni dei risparmiatori italiani. Di sicuro, quello su cui concordano tutti gli analisti in queste ore è che a farne le spese, a catena, saranno i paesi europei più deboli come l’Italia. Ne è sicuro Fabrizio Coricelli, economista della Sorbona di Parigi. Analizziamo le possibili conseguenze per l’Italia.
Settore bancario Il rischio maggiore è che il panico si riverserà presto sul sistema bancario italiano, finendo per determinare un aumento delle rate dei mutui, una contrazione del credito, e una nuova frenata del mercato immobiliare che aveva giusto iniziato a rialzare la testa. Londra, dice Coricelli, è il principa…

Una famiglia su quattro non riesce a pagare il mutuo

Immagine
Una famiglia su quattro ha problemi a saldare le rate del mutuo di casa: nel corso di un anno si è passati dal 14,4% al 22,8% di famiglie che dichiarano difficoltà a far fronte al mutuo.

Lo stabilisce uno studio di Nomisma sulla situazione economica delle famiglie italiane in cui l'agiatezza è una questione di tradizione. Si rafforza in maniera preoccupante la dipendenza tra il background familiare e la capacità reddituale delle giovani generazioni: l'Italia è uno tra i paesi OCSE in cui maggiormente i redditi dei figli sono collegati a quelli dei genitori. Anche le città e i territori attraversano processi di polarizzazione determinati soprattutto dalle capacità delle realtà urbane di essere attrattive. Secondo Nomisma, questo trova conferma nel fenomeno di dimensioni epocali che vede un'ampia percentuale di studenti delle scuole secondarie che vorrebbero andare a vivere fuori Italia: il 42,6% del totale dei ragazzi di cittadinanza italiana e il 46,5% dei ragazzi di cittadina…

Stop alla rate del mutuo se hai i "Conti in rosso"

Immagine
Chi ha perso il lavoro può avere fino a 18 mesi di sospensione dai pagamenti del proprio mutuo.
Sono più di 860 milioni di euro le garanzie attivate dal fondo per i mutui prima casa controllato dal ministero dell’Economia: da gennaio 2015 a oggi risultano accettate 7.500 domande su 9.245 presentate, delle quali circa mille arrivate solo a maggio, da parte di giovani coppie e precari. Chi è penalizzato dalla crisi può ottenere di sospendere il pagamento delle rate grazie al fondo di garanzia.
A rilasciarci questi dati sulle iniziative in favore dell’«abitare delle famiglie italiane» è “Fare Casa”, l’iniziativa del dipartimento del Tesoro presentata nei giorni scorsi: la guida a tutte le misure per il sostegno al credito e le agevolazioni fiscali è contenuta nel sito web www.casa.governo.it, gestito direttamente dalla presidenza del Consiglio dei ministri.

Nel corso del 2015, Bankitalia ci dice che è boom di finanziamenti per per l'acquisto dell'abitazione principale. Le nuove erog…

Usa, aumentano richieste mutui

Immagine
Crescono notevolmente le richieste di mutui della settimana negli Usa, e la notizia ridà un po' di fiducia ai mercati alla vigilia della pericolosa Brexit.
Le richieste settimanali (al 17 giugno) di mutui negli Usa sono cresciute del 2,9% con l'indice misurato dalla Mortgage Bankers Association salito a 522,2 punti dai 507,7 della settimana scorsa.
L'indice degli acquisti ha registrato un calo del 2,4% a 231,9 punti dai 237,6 dell'ultimo controllo mentre l'indicatore dei rifinanziamenti ha segnato un aumento del 6,5% a 2.189,4 punti dai 2.055,4 punti di una settimana fa.
Janet Yellen, Governatore della Fed, ha dichiarato: "la banca centrale americana non è ancora pronta a far risalire i tassi d'interesse, questo sembra aiutare il mercato dei mutui statunitensi". Salgono, dunque, le richieste di mutui da parte delle famiglie americane. Restiamo in attesa della prossima rilevazione, per vedere se questo trend verrà confermato.

Mai sottovalutare il "Tasso di Mora" sui mutui

Immagine
Mai sottovalutare il "Tasso di Mora" sui mutui

Quando ci si avvia a fare partire un nuovo mutuo la maggior parte dei mutuatari focalizza la sua attenzione sul tasso di interesse, tralasciando spesso peso del tasso di mora

Ciononostante il tasso di mora, spesso non conosciuto dai clienti, è uno dei principali tassi che va ad incidere sulla quota interessi da versare alle banche per poter estinguere il proprio debito.

Parliamo di un tasso che viene applicato solo nel momento in cui il mutuatario non rispetti le scadenze delle proprie rate, quindi si applica solo in caso di ritardo nei pagamenti.

In altre parole il tasso di mora ci dice, in caso di mancato rispetto delle scadenze stabilite, di quanto aumenteranno gli interessi per ogni giorno in cui si protrae il ritardo.  Sovente nel contratto è indicato che il tasso di mora dovrà attivarsi a titolo di maggiorazione di “ogni somma dovuta per qualsiasi titolo e non pagata” inclusi, quindi, i tassi corrispettivi, compresi nei rate…

Da Locatario a Proprietario - Torna la Vocazione per l'Acquisto

Immagine
Vocazione per l'acquisto

Da qualche tempo ormai il settore immobiliare mostra evidenti segnali di ripresa. Questo è avallato dall'Agenzia delle Entrate nel suo puntuale rapporto sul mercato immobiliare e su quello degli affitti edito il 15 maggio.

Quali cambiamenti ci sono stati?
E' cambiato che pure in Italia, come in molte altre parti del mondo, si passa ormai in maniera alquanto celere dalla casa in affitto al mutuo, soprattutto al mutuo prima casa. Questo avviene perché gli italiani si sono resi conto che, come dicevano un antico detto, l’affitto lo perdi mentre la casa ti resta. 
Ulteriore conferma di ciò che sta avvenendo arriva dall'Omi (Osservatorio immobiliare dell'Agenzia dell'Entrate in collaborazione con l'Abi) e l'Abi (Associazione Bancaria Italiana) che affermano con chiarezza questo cambiamento negli usi e costumi del mattone. E' usuale, oramai, affittare una casa all'inizio di una convivenza; dopo, trovata quella ideale, la si compra…

Il momento ideale per comprare casa

Immagine
Il momento ideale per comprare casa

Buone notizie per tutti coloro che sono alla ricerca di un’occasione immobiliare.
Chi desidera, infatti, compiere l’importante passo di acquistare casa richiedendo un finanziamento può usufruire di tassi di interesse sui mutui relativamente bassi.
L'ultimo bollettino rilasciato dall'Abi (Associazione Bancaria Italiana) rende noto che, grazie alle ultime azione della Banca Centrale Europea (governata da Mario Draghi) i tassi sono scesi ulteriormente posizionandosi al 2,36% (contro il 2,41% registrato in precedenza) raggiungendo così un nuovo minimo storico.
Per capire meglio il trend basta solo pensare che nel 2007, prima della dura crisi che ha investito l’intera area europea, i tassi sui mutui si aggiravano attorno al 5,72%.

Oltre a questo, l'Abi nella sua nota parla di segnali incoraggianti e di ripresa per il settore immobiliare.
Infatti, cresce del +1% il numero di nuclei familiari che hanno ottenuto un mutuo prima casa
se paragonato allo s…

Mutuo Inpdap 2016 - Novità ed Agevolazioni

Immagine
Mutuo Inpdap 2016: novità ed agevolazioni

Il Mutuo Inpdap 2016, può essere richiesto dai dipendenti pubblici e da chi percepisce una pensione ed è iscritto nella gestione separata: ecco tutte le novità e agevolazioni.

Queste categorie potranno quindi beneficiare di un finanziamento ipotecario per l’acquisto della prima casa (non di lusso) o per affrontare le spese relative ai lavori della sua costruzione, per un importo massimo pari a 300 mila euro.

L’importo massimo erogabile si limita a 150.000 euro o al 40% della stima del valore dell’immobile nel caso dell’esecuzione di lavori di manutenzione, come ad esempio: ristrutturazione dell’alloggio o operazioni di ampliamento degli ambienti domestici, mentre il contributo per l’acquisizione di un posto auto non potrà superare i 75.000 euro. Altri 6.000 euro potranno essere richiesti per coprire eventuali spese assicurative associate all'opzione scelta.

Le informazioni relative ai prestiti ed ai mutui Inpdap potranno essere reperite sul si…

I Migliori Mutui di Giugno 2016

Immagine
I Migliori Mutui di Giugno 2016

Giugno di solito è un mese pieno di novità per chi acquista casa ed è alla ricerca di un mutuo conveniente.
Abbiamo ricercato per voi i migliori mutui del mese di giugno 2016.
Tra questi i più conveniente sono risultati essere "Mutuo Giovani" di Intesa San Paolo e "Mutuo per Under 40" di Unicredit.

Intesa Sanpaolo “Mutuo Giovani”
Intesa Sanpaolo ha annunciato il suo prodotto Mutuo Giovani. Il mutuo flessibile per la tua prima abitazione. Propone agli under 35 il nuovo Mutuo Giovani, con durata fino a 40 anni, Ltv (Loan To Value) fino al 100%, e rate “leggere” di soli interessi per un periodo di preammortamento a scelta da 1 a 10 anni.

Il Tan, in promozione fino al 30 settembre 2016, parte da un minimo dell’1,40% per durata 10 anni e Ltv al 50% fino al 2,10% per il 100% da restituire in 40 anni.

UniCredit - Mutuo per clienti Under 40
E’ un mutuo a disposizione dei clienti under 40 di UniCredit. Unicredit lancia varie tipologie di mutuo:
- Mutu…

Unioni Civili e Mutui per la Casa - Cosa cambia?

Immagine
Unioni civili e mutui per la casa: valide le medesime regole del matrimonio

La materia non è stata ancora definita, ma secondo uno studio effettuato l’unione civile implica automaticamente (se non diversamente richiesto) il regime della comunione dei beni. Con la possibilità, dunque, di detrarre gli interessi passivi del mutuo cointestato

Essendo una formazione sociale tra persone maggiorenni dello stesso sesso, e implicando automaticamente (se non diversamente richiesto) in regime di unione civile secondo la nuova legge Cirinnà approvata di recente dal Parlamento.

Gli interessi detraibili
È lecito pensare che valga in caso di unione civile quanto vale per i coniugi tradizionali relativamente alla possibilità di detrarre gli interessi passivi del mutuo cointestato, in caso di acquisto di un immobile in comproprietà o in regime di comunione dei beni. Ciascuna delle due parti di una unione civile potrà quindi non solo detrarre la propria quota di interessi passivi (il 19% per un massimo di …

Il Decreto Mutui 2016 e precisazioni sulla clausola "anti-insolvenza"

Immagine
Decreto Mutui 2016: precisazioni sulla clausola anti-insolvenza

Il Decreto Mutui è entrato in vigore a partire dal mese di maggio 2016, recependo la Direttiva Comunitaria 17 del 2014.
E' un provvedimento che va a colpire profondamente la normativa che regola le compravendite immobiliari, in modo particolare nei casi di insolvenza.

Comparato al precedente Decreto del 2010 e al Testo Unico Bancario, sono state introdotte diverse novità, tra cui la più nota e la più discussa è stata proprio la clausola che concede alla banca la possibilità di vendere gli immobili dei clienti che non pagano le rate del mutuo. A differenza di quanto accadeva prima, questa procedura può avvenire senza ricorrere al Tribunale. Si tratta di una revisione della normativa volta ad accorciare i tempi di recupero del credito in sofferenza, in crescita negli ultimi anni. 

Verifichiamo adesso nello specifico cosa prevede la clausola anti-insolvenza. Le ipotesi iniziali erano piuttosto rigide e prevedevano che, per a…